Apprendistato di alta formazione e ricerca


L' apprendistato di alta formazione e ricerca (D.Lgs. 167/2011)
si distingue in:
- Apprendistato per il conseguimento di un titolo di studio universitario (Laurea, Laurea magistrale, Dottorato, Master universitario)
- Apprendistato di ricerca

Apprendistato di alta formazione - Regione Liguria ha prorogato i termini al 31 marzo 2016 con deliberazione della Giunta regionale n.1591 del 12 dicembre 2014.
Per info e approfondimenti www.regione.liguria.it.

Apprendistato per il conseguimento di un titolo di studio universitario (Laurea, Laurea magistrale, Dottorato, Master universitario)

Il contratto di Apprendistato di alta formazione è un contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato. Lo studente lavora e apprende seguendo un piano formativo concertato tra il corso di studio a cui è iscritto e l'azienda della quale è dipendente.
Elemento distintivo del contratto di apprendistato di alta formazione è la possibilità che il giovane acquisisca il titolo di studio sviluppando un Piano Formativo in cui parte dei CFU sono acquisiti in modo tradizionale e parte in azienda, con formazione ‘on the job’ o con la frequenza ad attività formative non accademiche. Contemporaneamente l'apprendista viene formato per acquisire conoscenze/competenze richieste per il profilo professionale per il quale è assunto.
La finalità principale del contratto di apprendistato di alta formazione è facilitare ai giovani minori di 30 anni l'ingresso nel mercato del lavoro, attraverso alcuni strumenti:
- la progettazione e la realizzazione congiunte di un percorso di apprendimento nel quale università e azienda collaborano alla formazione di conoscenze e competenze utili alla costruzione di un profilo professionale necessario all'impresa
- l'anticipazione del momento di ingresso nel mercato del lavoro alla fase in cui il giovane deve completare il suo percorso formativo
- l'accompagnamento al percorso di inserimento da parte di un tutor accademico e di un tutor aziendale.

I vantaggi per gli studenti sono connessi alla possibilità di:
- completare la propria formazione in azienda
- entrare in azienda con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, pur se sottoposto a verifica
- essere accompagnato in azienda da due tutores lungo tutta la durata del percorso formativo del contratto.

I vantaggi per le imprese sono connessi alla possibilità di:
- assumere un giovane alla cui formazione ha contribuito direttamente, diminuendo quindi la distanza percepita e spesso lamentata tra profili richiesti dalle imprese e formati dall'Università
- collaborare sistematicamente con l'Università
- consentire un inserimento lavorativo con notevoli risparmi fiscali e contributivi, totale sgravio dei contributi previdenziali ed assicurativi
- ricevere finanziamenti a copertura dei costi di tutorship/formazione aziendale
- ricevere incentivi all’assunzione.

I vantaggi per l’Università sono connessi alla possibilità di:
- valorizzare i propri studenti, proponendoli alle imprese per contratti stabili
- consolidare la collaborazione con le imprese, in relazione sia alla progettazione del profilo formativo del corso di studio, sia ad eventuali opportunità di partenariato di ricerca
- ottenere finanziamenti per i corsi di laurea coinvolti.

Sulla base del Protocollo d'intesa,tra Regione Liguria, Università di Genova e parti sociali e datoriali, per poter entrare in un percorso di alto apprendistato è necessario che lo studente abbia conseguito un minimo di crediti, compresi nella forbice tra 80 e 120 per le lauree di primo livello e tra 50 e 80 per le lauree magistrali, sulla base delle indicazioni del singolo Corso di Studio aderente al programma, che sia iscritto ad un Corso di dottorato del nostro Ateneo o che sia uno studente di master universitario con almeno 20 CFU ancora da maturare.

Per approfondimenti su l’Apprendistato in Regione Liguria, i 5 passi per l'apprendistato www.regione.liguria.it

Apprendistato di ricerca

La normativa sull'apprendistato prevede anche la possibilità per le imprese di assumere giovani laureati, sempre di età inferiore ai 30 anni, per svolgere attività di ricerca o innovazione.
Anche in questo caso il programma di ricerca/innovazione dovrà essere concordato tra università e azienda e potrà prevedere al suo interno anche attività formativa in quanto funzionale al più adeguato svolgimento dell'attività assegnata.

L'apprendistato di ricerca non è quindi collegato all'acquisizione di alcun titolo di studio.
Tale contratto usufruisce dei medesimi sgravi contributivi del primo e di finanziamenti per le imprese che assumono è uno strumento apprezzato dalle imprese che fanno innovazione e si adatta molto bene all'inserimento in azienda di dottori o assegnisti di ricerca.

Info

Il Servizio Apprendimento Permanente – PerForm è a disposizione per fornire informazioni più approfondite e per assistere studenti, docenti e imprese nella stipula dei contratti e dei relativi Piani formativi, nonché per l'accesso ai finanziamenti.
Per approfondimenti su i tratti fondamentali del contratto di Apprendistato www.nuovoapprendistato.gov.it
Per approfondimenti su l’Apprendistato in Regione Liguria, i 5 passi per l'apprendistato www.regione.liguria.it
Per approfondimenti su incentivi all'assunzione e alla creazione di impresa, la Guida di Italia Lavoro www.italialavoro.it

Allegati

pdf presentazione apprendistato per il conseguimento di un titolo di studio universitario
pdf vademecum per imprese sull'apprendistato per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca
pdf vademecum per imprese sull'apprendistato per il conseguimento del titolo di master
pdf tabella sinottica sulle opportunità mach azienda - studente
pdf guida agli incentivi all'assunzione e alla creazione di impresa - aggiornata al 31 ottobre 2015 - italialavoro
 

Stampa